Domenica 20 Ottobre 2019
Banner Header

Ragazzi Sospesi

  • Domenica, 14 Luglio 2019 11:32

Il progetto Ragazzi sospesi - Azioni di accompagnamento all’autonomia nel passaggio alla maggiore età dei minori stranieri non accompagnati a Napoli, finanziato nell’ambito del Bando Never Alone, agisce sulle problematiche più urgenti dei Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA) in vista del raggiungimento della maggiore età e quelle dei neo-maggiorenni presi in carico nella minore età. La finalità di fondo è quella di migliorare la qualità di vita dei minori stranieri, in primis consentendo loro di accedere alle stesse opportunità di cittadinanza dei loro coetanei italiani.

Capofila del progetto è la Cooperativa Dedalus di Napoli, altri partner sono: Oxfam Italia, Pio Monte della Misericordia, Associazione Priscilla e il Comune di Napoli.

Il progetto si propone in particolare di attivare strategie di costruzione dei presupposti per il completamento del percorso di autonomia avviato durante la minore età, che seguano e supportino il giovane per un tempo ragionevole successivo al compimento della maggiore età.

Declinato su una gamma di azioni che vanno dal contatto in strada, all’accoglienza di primo e secondo livello fino al raggiungimento della piena autonomia abitativa e lavorativa, il progetto si articola in una pluralità di attività tra cui: programmi individualizzati di cittadinanza ed autonomia; erogazione di borse di cittadinanza/lavoro; accoglienza di autonomia; formazione per il potenziamento delle competenze trasversali; sostegno all’inserimento lavorativo e alla creazione d’impresa; laboratorio teatrale per la drammatizzazione delle esperienze; laboratori di azione civica e cittadinanza attiva.

Il ruolo di FONDACA nell’ambito del progetto è quello di contribuire a realizzare forme di sostegno e di supporto a soggetti particolarmente vulnerabili (MSNA, neo-maggiorenni, seconde generazioni) mediante attività e laboratori di cittadinanza attiva e multiculturalità, per sostenere l’integrazione civica dei ragazzi stranieri nella comunità di residenza.

Il laboratorio di cittadinanza attiva e multiculturalità propone la sperimentazione di forme di impegno comune tra i giovani immigrati e la comunità di accoglienza, attraverso la loro diretta partecipazione alla ideazione, alla progettazione e alla implementazione di micro progetti di azione civica di carattere territoriale, in collaborazione con le organizzazioni civiche di Napoli. Il percorso di laboratorio intende dare l’opportunità ai giovani di essere protagonisti di pratiche di cittadinanza, favorendo un processo di integrazione che, attraverso un impegno civico, consenta alle persone immigrate di essere parte attiva e influente della società italiana, anche in assenza di uno status giuridico riconosciuto.