Domenica 20 Ottobre 2019
Banner Header

Puglia Impact

  • Domenica, 14 Luglio 2019 11:33

Il progetto IMPACT della Regione Puglia si pone l’obiettivo di attivare un laboratorio diffuso di innovazione sociale, che consenta di affrontare le criticità e le sfide che la crescente pressione migratoria pone al tema dell’integrazione dei cittadini extra UE. Finanziato nel quadro del Piano Multiazione a valere sul fondo FAMI 2016-2020, il progetto vede FONDACA coinvolta come co-beneficiario nell’ambito di un partenariato con capofila il Consorzio NOVA di Trani.

L’intervento si articola in quattro azioni che mirano a:

  1. Qualificare la funzione educativa della scuola migliorando le condizioni per il successo formativo degli alunni stranieri e lo sviluppo di una relazionalità positiva che concorrano a ridurre il fenomeno della dispersione
  2. Innovare le modalità organizzative e gli standard erogativi dei servizi territoriali attraverso percorsi di presa in carico unitaria dei destinatari;
  3. Promuovere e consolidare i canali di comunicazione istituzionali, accrescendone capillarità, integrazione e completezza;
  4. Migliorare il ruolo delle associazioni di cittadini stranieri nella promozione di processi di integrazione dinamici e trilaterali, basati sul coinvolgimento attivo dei migranti, delle comunità locali.

 

Il ruolo di FONDACA nel progetto

Il lavoro della Fondazione si sviluppa all’interno della Azione 4 del progetto con particolare riferimento alla linea di intervento denominata “Empowerment, rappresentanza degli immigrati e politiche locali”.

FONDACA realizza le sue attività nei territori di Bari, Foggia e Lecce allo scopo di promuovere la cittadinanza democratica e la partecipazione attiva degli immigrati attraverso misure di empowerment per lo sviluppo di competenze civiche, il rafforzamento della rappresentanza e una più efficace partecipazione dei cittadini stranieri ai processi di definizione delle politiche pubbliche locali.

 

Le attività progettuali consistono in:

Focus group rivolti a immigrati, con particolare riferimento a rappresentanti, leader e membri di associazioni o comunità di stranieri con l’obiettivo di analizzare i fabbisogni formativi in relazione alle capacità di: promuovere processi partecipativi; interloquire con le istituzioni locali e influenzarne le politiche; garantire la sostenibilità delle iniziative; gestire le organizzazioni sul piano amministrativo.

Percorso di formazione per peer coach con l’obiettivo di preparare un gruppo di immigrati alle funzioni di coaching per sperimentare nuovi modelli di collaborazione con le amministrazioni pubbliche, locali e non.

Workshop di cooperative learning rivolti a immigrati e personale degli enti locali per acquisire conoscenze e competenze in relazione all’impiego di tecnologie della azione civica e alla definizione di politiche pubbliche.

Sperimentazione di nuovi modelli di collaborazione tra enti locali e immigrati attraverso la costruzione di percorsi partecipati che, a partire da una individuazione dei problemi e delle criticità, consentano di formulare ipotesi di soluzione e proposte in grado di influenzare la elaborazione di politiche locali e la organizzazione dei servizi.