Banner Header

Si è tenuta giovedì 17 dicembre, a partire dalle 16, la Conferenza di chiusura del progettoCittadini si diventa. Il contributo degli immigrati alla progettazione delle politiche locali” finanziato dal Fondo Asilo Migrazione e Integrazione 2014 – 2020.

L’evento, trasmesso in diretta Facebook (facebook.com/fondaca.org), ha visto la partecipazione di Emma Amiconi, Marco Morelli e Stefano Taurelli per Fondaca e dei soggetti del terzo settore e della cittadinanza attiva coinvolti nel progetto.

 A chiudere la conferenza, gli interventi di Maria Assunta Rosa - viceprefetto, Ministero dell’Interno, Autorità Responsabile FAMI - e di Emma Amiconi - presidente di FONDACA.

Di seguito il programma completo ed il video integrale dell’evento:

Prende il via il 3° Festival della formazione sindacale “La Cgil che verrà: soggetti, idee, lotte  trasmesso in diretta streaming il 9, 10 e 11 dicembre a partire dalle 14.30 su Collettiva.it.

Nel corso dell’appuntamento di mercoledì 9 dicembre verrà presentata la sezione Tema del volume RPS La Rivista delle Politiche Sociali 2/2020 “Logoramento dei legami sociali, welfare e solidarietà di base” . Tra gli autori Giovanni Moro, Emma Amiconi e Matilde Crisi di FONDACA.

Ecco il PROGRAMMA nel dettaglio:
9 dicembre RPS La Rivista delle Politiche Sociali al Festival della Formazione sindacale “La CGIL che verrà”

Si avvicina il tempo delle scelte che Governo e Parlamento devono fare sul NEXT GENERATION EU, sul MES e sul SURE. Queste misure ci possono mettere concretamente nelle condizioni di far convivere la gestione della pandemia da Covid-19 e l’avvio di un nuovo sviluppo sostenibile del Paese. 

L’Europa ha già definito il campo degli interventi di quei tre strumenti e siamo molto d’accordo che non vadano considerati dei salvadanai dai quali si dà poco o tanto a tutti, senza selettività. Il compito degli Stati è appunto quello di favorire progetti privati e pubblici che alzino la qualità delle produzioni, dei servizi e del lavoro.

"Con questa iniziativa, vogliamo individuare concreti obiettivi, vere scelte di priorità, decisivi strumenti di gestione trasparente, efficace e rapida di queste enormi risorse e così evitare il rischio di non utilizzare al massimo questa opportunità storica". 

L'appuntamento per il webinar "Molti, benedetti e subito o pochi, maledetti e tardi?  Le risorse europee alla prova della capacità del sistema Italia" curato dall'Associazione Koinè è per martedì 24 novembre dalle ore 10:00 alle ore 13:00.

Per partecipare al Webinar basta entrare nella riunione in Zoom cliccando sul seguente link:  https://us02web.zoom.us/j/83598011831?pwd=bEc3ZVNFcVI1Ym9uUzkyNDZGVU82UT09

ID riunione: 835 9801 1831
Passcode: 
657411 



PROGRAMMA DELL'EVENTO

Introduce:

Raffaele Morese, presidente Koiné

Intervengono:

P. Albini (Confindustria), E. Amiconi (Fondaca), P.P. Bombardieri (UIL), R. Brunetta (Forza Italia), E. Cipolletta (Assonime), V. Colla (Regione Emilia Romagna), S. Cofferati (già Parlamentare Europeo), C. De Vincenti (Merita), G. Legnini (Commissario Aree Terremotate Centro Italia), M. Messori (LUISS), T. Nannicini (PD), L. Sbarra (CISL), T. Scacchetti (CGIL), G. Vacca (Università Bari). 

Interventi conclusivi:

P.P. Baretta (Sottosegretario MEF), R. Prodi (già Presidente Commissione Europea), G. Benvenuto (Koiné).

Nell'ambito del ciclo di seminari "Un'ora, un libro" organizzato dal Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università La Sapienza di Roma, è disponibile su radioradicale.it la registrazione video del dibattito dal titolo "Cittadinanza" di Giovanni Moro, registrato a Uniroma1.it lunedì 9 novembre.

CLICCA QUI per saperne di più e vedere la registrazione
.

Sono intervenuti: Maria Cristina Marchetti (docente di Sociologia dei fenomeni politici all'Università di Roma La Sapienza), Giovanni Moro (sociologo politico, autore del libro), Alessandro Guerra (professore associato di Storia moderna dell'Università Roma "La Sapienza"), Manuel Anselmi (docente di Sociologia Politica, Unitelma Sapienza, Roma), Andrea ManconeGiulia IacovelliLorenzo TemineMarco Pini.

Tra gli argomenti discussi: Cittadinanza, Cultura, Democrazia, Diritti Civili, Immigrazione, Istituzioni, Italia, Libro, Politica, Societa', Sociologia, Unione Europea.

 

Come insegnare l’educazione civica? Che cosa possiamo chiedere alla scuola? Quali tematiche affrontare per costruire insieme un’identità? Come promuovere la responsabilità dei cittadini, partendo dai giovani? A queste e a molte altre domande risponderemo insieme a Giovanni Moro e Roberta Salzano di FONDACA.

L'appuntamento è per mercoledì 4 novembre a partire dalle 17:00.
CLICCA QUI per maggiori dettagli e per iscriverti al Webinar gratuito "Educazione civica: come insegnarla in tempi di crisi"

“Didattiche 2020. Trasgredire, connettere, trasformare”, è un evento organizzato da Erikson, con la partecipazione di Rizzoli Education, Oxford University Press e Fondazione Mondo Digitale, pensato per il mondo della scuola, che mai come in questo momento particolare merita un'attenta e appassionata riflessione.

Venerdì 13 novembre ore 16.45 -18.45 - per la sezione "Grandi incontri" – è in programma: Educazione alla cittadinanza, relatore Giovanni Moro, responsabile scientifico Fondaca.

Pur tra incertezze e confusioni, nessuno può dubitare che al centro dell’insegnamento della educazione civica ci sia la cittadinanza democratica. Non è solo un punto fermo, ma è anche il più importante. Ma che cos’è la cittadinanza democratica? E come si insegna e si apprende? A queste domande si proporranno alcune risposte, basate sui contributi della comunità scientifica, sui risultati di ricerche sulla educazione civica nelle scuole e su sperimentazioni di metodologie didattiche non convenzionali, realizzate da Fondaca negli ultimi anni.

CLICCA QUI per iscriverti e partecipare al convegno online.

Emma Amiconi, presidente di Fondaca interviene all'incontro “Fermenti romani. Storie, energie e progetti dalla città che vuole cambiare” - promosso dal movimento POP e da Green Italia - che andrà in diretta su Facebook mercoledì 4 novembre dalle ore 18.00.

Un incontro che mette in luce esperienze, competenze ed iniziative dell'attivismo civico romano, commentate e analizzate da un ricco panel di esperti e rappresentanti di mondi e culture differenti.

#lacittàchevuolecambiare #fermentiromani

Ecco i link per seguire la diretta Facebook dell’evento:
https://www.facebook.com/GreenItalia1
https://www.facebook.com/pop.movimento

"Rendicontare e valutare le attività di interesse generale e i loro effetti" , è l’evento organizzato da  FONDACA e San Marcellino  al quale parteciperanno esperti in ambito accademico, delle amministrazioni e del terzo settore. Il programma prevede due incontri che si terranno online sulla piattaforma Zoom; il primo martedì 20 ottobre dalle 17 alle 19 ed il secondo mercoledì 28 dalle 15 alle 17.

Per partecipare all'incontro in programma il 20 ottobre occorre iscriversi entro domenica 18 inviando una email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Venerdì 16 ottobre prende il via la V edizione del Festival della Partecipazione, una tre giorni di laboratori, conferenze, dibattiti, momenti aggregativi e artistici. Una fabbrica per costruire le nuove forme della politica, della democrazia partecipativa e dell’attivismo civico.

 
Tra i numerosi eventi in programma, segnaliamo:

sabato 17 ottobre, 16:30 - 18:00 - Evento on-line
"La partecipazione tra parole e cose. Soggetti, arene, forme, poteri, effetti, conseguenze"
Lectio magistralis di Giovanni Moro, Responsabile Scientifico Fondaca, Università La Sapienza di Roma, Emma Amiconi, Presidente di Fondaca.
 
Tutte le informazioni sul festival ed il programma delle tre giornate sono consultabili qui: festivaldellapartecipazione.org

“Scrivere di doveri”, spiega Emma Amiconi, “in questo periodo di tensione e preoccupazione generale per l’emergenza Covid19, durante il quale la nostra vita, nella dimensione pubblica e privata, è sottoposta ad uno stress e ad una incertezza mai provati prima e di cui ancora non è possibile prevedere del tutto la durata, l’estensione e le conseguenze, non è semplice.
È probabile che la presenza del virus modificherà profondamente e per molto tempo comportamenti e regole del vivere comune. Sembra del resto chiaro come non mai il legame stringente che esiste tra i diritti, anche quelli che credevamo acquisiti per sempre (libertà di movimento, l’istruzione o il lavoro) e i doveri che dobbiamo assolvere in questo periodo per il nostro bene e per quello della comunità (nel senso dell’adesione alle regole stringenti e tassative, via via fissate per contenere l’emergenza).
Senza rispetto delle regole (doveri), saltano i diritti. In effetti, questo tema dei doveri dei cittadini, associati ai loro diritti, è un elemento costitutivo della cittadinanza, sin dalle sue origini, in quanto non esiste cittadinanza senza esercizio di doveri.”

Così Emma Amiconi, Presidente di Fondaca, nell’introduzione al suo articolo dal titolo “Il giusto bilanciamento” pubblicato sull’ultimo numero del periodico Cercasi un fine disponibile sia in formato cartaceo che digitale all’indirizzo cercasiunfine.it.

CLICCA QUI per leggere tutto l’articolo “Il giusto bilanciamento”.

In Evidenza