Banner Header

24 Novembre 2020 - L'Associazione Koinè presenta il webinar: "Molti, benedetti e subito o pochi, maledetti e tardi? Le risorse europee alla prova della capacità del sistema Italia". Tra i relatori Emma Amiconi, Presidente di Fondaca

  • Giovedì, 19 Novembre 2020 20:25

Si avvicina il tempo delle scelte che Governo e Parlamento devono fare sul NEXT GENERATION EU, sul MES e sul SURE. Queste misure ci possono mettere concretamente nelle condizioni di far convivere la gestione della pandemia da Covid-19 e l’avvio di un nuovo sviluppo sostenibile del Paese. 

L’Europa ha già definito il campo degli interventi di quei tre strumenti e siamo molto d’accordo che non vadano considerati dei salvadanai dai quali si dà poco o tanto a tutti, senza selettività. Il compito degli Stati è appunto quello di favorire progetti privati e pubblici che alzino la qualità delle produzioni, dei servizi e del lavoro.

"Con questa iniziativa, vogliamo individuare concreti obiettivi, vere scelte di priorità, decisivi strumenti di gestione trasparente, efficace e rapida di queste enormi risorse e così evitare il rischio di non utilizzare al massimo questa opportunità storica". 

L'appuntamento per il webinar "Molti, benedetti e subito o pochi, maledetti e tardi?  Le risorse europee alla prova della capacità del sistema Italia" curato dall'Associazione Koinè è per martedì 24 novembre dalle ore 10:00 alle ore 13:00.

Per partecipare al Webinar basta entrare nella riunione in Zoom cliccando sul seguente link:  https://us02web.zoom.us/j/83598011831?pwd=bEc3ZVNFcVI1Ym9uUzkyNDZGVU82UT09

ID riunione: 835 9801 1831
Passcode: 
657411 



PROGRAMMA DELL'EVENTO

Introduce:

Raffaele Morese, presidente Koiné

Intervengono:

P. Albini (Confindustria), E. Amiconi (Fondaca), P.P. Bombardieri (UIL), R. Brunetta (Forza Italia), E. Cipolletta (Assonime), V. Colla (Regione Emilia Romagna), S. Cofferati (già Parlamentare Europeo), C. De Vincenti (Merita), G. Legnini (Commissario Aree Terremotate Centro Italia), M. Messori (LUISS), T. Nannicini (PD), L. Sbarra (CISL), T. Scacchetti (CGIL), G. Vacca (Università Bari). 

Interventi conclusivi:

P.P. Baretta (Sottosegretario MEF), R. Prodi (già Presidente Commissione Europea), G. Benvenuto (Koiné).

In Evidenza