Giovedì 13 Dicembre 2018
Banner Header
Vi segnaliamo

Vi segnaliamo (12)

Venerdì 21 dicembre 2018 Ore 11-17

Convegno organizzato dalla Fondazione Basso:

Anni ‘70 – Bilancio di un dibattito in corso

Sala Conferenze della Fondazione Basso

Ne discutono:
Duccio Basosi, Fabrizio Barca, Agostino Bistarelli, Mauro Campus, Antonello Ciervo, Alessio Gagliardi, Chiara Giorgi, Giulio Marcon, Giancarlo Monina, Giovanni Moro, Catia Papa, Mariuccia Salvati, Francesca Socrate, Ermanno Taviani.

 

 

 

 

 

Novara, 1 dicembre 2018 – Scuola di partecipazione e cittadinanza. Interviene Emma Amiconi


Scuola di Partecipazione e Cittadinanza 2018/19

Il progetto si rivolge a tutte le persone che vogliono approfondire queste tematiche o che sono già impegnate nell’ambito sociale e politico, in modo particolare a giovani degli ultimi anni delle Scuole Superiori, universitari o lavoratori (dai 18 anni in su). È richiesta a tutti la disponibilità a mettersi in discussione, abbandonando posizioni preconcette e lasciandosi profondamente coinvolgere dalle riflessioni e dai contenuti proposti.

Il Programma

16 NOVEMBRE 2018
La Politica: ma ha ancora un significato?
Beppe Elia, Presidente Nazionale del Meic - Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale

1° DICEMBRE 2018
La Politica tra disimpegno e cittadinanza attiva
Emma Presidente di Fondaca - Fondazione per la cittadinanza attiva

15 DICEMBRE 2018
La Politica: è possibile fidarsi delle istituzioni?
Rocco D’Ambrosio, ordinario di filosofia politica PUG Roma direttore delle scuole di “Cercasi un fine”

19 GENNAIO 2019
Legalità & Politica: un’utopia o una necessità?
Marilinda Mineccia, procuratore capo della Repubblica di Novara

23 FEBBRAIO 2019
La Politica tra Finanza ed Economia
Davide Maggi, docente di Economia Aziendale all’Università del Piemonte Oriental

23 MARZO 2019
La Politica alla prova del Welfare
Pasquale Seddio, docente di Economia Aziendale all’Università del Piemonte Orientale

4 MAGGIO 2019
La Politica invasa dai… migranti!
Oliviero Forti, Responsabile Ufficio Immigrazione - Caritas Italiana

 

SCARICA IL PROGRAMMA PDF

 

 

 

 

Roma, 10 Dicembre 2018 - Dal buio alla speranza: 1938/1948. Il significato di due anniversari

 

 

 

 

 

 

Roma, 12 novembre 2018, Sapienza Università di Roma.

Convegno Nazionale promosso da Fondazione Grandi, Fratelli Rosselli, Koiné, Italia che verrà, Mondo Operaio, Riformismo e Solidarietà.

Vedi il programma

 

 

 

 

L'Istituto "Vittorio Bachelet" bandisce l'Edizione 2018 del Premio “Vittorio Bachelet” per Tesi di Laurea sullo sviluppo e la riforma delle istituzioni democratiche, la partecipazione e la cittadinanza attiva.
Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro venerdì 7 dicembre 2018, i requisiti e le modalità di partecipazione sono indicate nel bando.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

 

Sogni, incubi, realtà. Democrazia e partecipazione nell’era dell’incertezza

Dall’11 al 14 ottobre 2018 torna a L’Aquila il Festival della Partecipazione, edizione 2018, promosso da ActionAid e Cittadinanzattiva con il contributo di SlowFood, in collaborazione con il Comune dell’Aquila.

Anche quest’anno, per quattro giorni, la città sarà invasa da decine di incontri, confronti, laboratori, conferenze, spettacoli che racconteranno l’Italia, le forme che sta assumendo e il suo futuro da una prospettiva unica: la partecipazione attiva dei cittadini.

L'edizione 2018 è stata presentata l’11 giugno a Palazzo Fibbioni da Francesco Bignotti, Assessore al Sociale del Comune dell’Aquila, Marco Gessini di Action Aid, project manager del festival, Emma Amiconi presidente di Fondaca (Fondazione per la cittadinanza attiva), think thank europeo partner del festival,  Paolo Tella, coordinatore territoriale di Cittadinanzattiva L'Aquila, Rita Salvatore di Slow Food L'Aquila.

Nell’illustrare lo scopo del Festival, Emma Amiconi ha sottolineato che partecipazione è quel processo per cui i cittadini concorrono attivamente alla definizione delle finalità, degli obiettivi e delle regole di convivenza e democrazia connesse all’interesse generale. Un processo che viene messo in atto attraverso molteplici forme e pratiche collettive, talvolta anche di carattere conflittuale."Il sogno di una democrazia istantanea - ha affermato la presidente di Fondaca - in cui basta una rete telematica per connettere le persone e un clic per prendere decisioni istantanee saltando tutte le mediazioni, gli approfondimenti e le verifiche non ci convince. Così come non ci convince l'idea che si debba tornare al passato, a quando i cittadini delegavano in toto ai partiti la responsabilità di decidere. Ma è illusorio pensare anche che la crisi della democraiza e della politica possano essere risolte mediante la figura del cittadino sorvegliante, ammonitore, controllore. Sono interpretazioni del concetto di partecipazione riduttive, che non esauriscono le responsabilità civiche dei cittadini".

IL PROGRAMMA COMPLETO

 

Lunedì 11 giugno 2018 ore 18.30 presso Associazione Civita, Piazza Venezia Roma

Per maggiori informazioni clicca qui

 

 

La Fondazione per la cittadinanza attiva onlus (FONDACA), nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018, ha organizzato una Tavola rotonda su “Educazione civica nelle scuole: tra sogni e realtà” con l’intento di offrire uno spazio di discussione sul tema, dando la parola a insegnanti, esperti, ricercatori, rappresentanti di organizzazioni civiche che, a vario titolo, sono coinvolti nella realtà della educazione civica.

L’incontro si terrà a Roma il 5 giugno prossimo, alle ore 16,30, presso la sede dello SPES – Centro di Servizio del Volontariato del Lazio, in Via Liberiana 17 a Santa Maria Maggiore.

Specie  in  tempi  di  crisi  dei  rapporti  sociali  è  ricorrente  la  proposta  di  dare  maggiore  spazio  alla  educazione  civica  nelle  scuole,  affidando  ad  essa  la  missione  -  forse  impossibile  -  di  risolvere  problemi  come  quelli  dei  doveri  dei  cittadini.  Non  si  tiene  comunque  conto  che  la  educazione  civica  è  una  dimensione  già  presente,  nel  quadro  dell'autonomia  degli  istituti  scolastici,  e  prende  corpo in  progetti  di  "Cittadinanza  e  costituzione",  sebbene  la  mancanza  di  informazioni  coordinate  e  aggiornate  sugli  esiti  delle  molteplici  iniziative  realizzate  rappresenti  un  limite  effettivo  per  comprenderne  la  portata  effettiva,  gli  elementi  da  valorizzare,  le  criticità  da  rimuovere

Nel quadro del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018 promosso dalla Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (AsViS), FONDACA ha voluto associare al tema della educazione civica alcuni dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030 che possono rappresentare una traccia per gli interventi alla tavola rotonda.

Il primo di essi, il n. 4, riguarda la scuola e mira a offrire un’educazione di qualità, inclusiva e paritaria e a promuovere le opportunità di apprendimento durante la vita per tutti. Ma l’educazione civica comprende anche altri aspetti della vita dei giovani che fanno riferimento, ad esempio, all’Obiettivo n. 5 sulla parità di genere, all’Obiettivo n. 10 sulla riduzione delle disuguaglianze e al n. 12 sul consumo e la produzione sostenibile.

Partecipanti alla Tavola rotonda:

INTRODUCE
Alessandro Colletti, docente dell’istituto IPSSEOA Amerigo Vespucci di Roma

INTERVENGONO
Giorgia Abate e Ludovica Condò, studentesse IPSSEOA Amerigo Vespucci di Roma
Maria Arena, docente del Liceo Scientifico Peano di Roma
Renzo Razzano, presidente di SPES - Centro di Servizi per il Volontariato del Lazio
Cristiana Vigli, Ufficio I di staff del Dipartimento per il Sistema Educativo di Istruzione e Formazione del MIUR

CONCLUSIONI
Giovanni Moro, responsabile scientifico di FONDACA

MODERA
Emma Amiconi, presidente di FONDACA

Il progetto ha come capofila Dedalus Cooperativa Sociale. FONDACA è partner per l’organizzazione di Laboratori di Cittadinanza in scuole di Napoli, Arezzo, Firenze e Torino.

Vai al Bando CON I BAMBINI

In Evidenza