L'ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI NEI BORGHI: UNA INDAGINE SULLE BUONE PRATICHE

Accoglienza dei rifugiati e rilancio dei piccoli centri italiani è il tema al centro della ricerca realizzata da FONDACA per conto della Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, in particolare per il Programma di Sviluppo Economico e Occupazionale al livello locale (OECD LEED).

Read more

ROCHE ITALIA: PRIMO PANEL MULTISTAKEHOLDER SULLE POLITICHE DI SOSTENIBILITA’

Si è tenuto a Milano, lo scorso 24 maggio il primo panel degli stakeholder di Roche Italia, la casa farmaceutica impegnata sul fronte della produzione di farmaci e della diagnostica, organizzato da Fondaca, Fondazione per la Cittadinanza attiva nel quadro di una collaborazione sul tema della cittadinanza d’impresa.

Read more

PROGETTO PER IL RILANCIO DI BAGNOLI

Per il progetto di rigenerazione dell’area urbana di Bagnoli-Coroglio a Napoli, FONDACA ha svolto per conto della Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa (Invitalia), un attento processo di mappatura e individuazione degli stakeholder. L’Agenzia, sulla base criteri di rilevanza forniti dalla Fondazione, ha selezionato  46 organizzazioni e istituzioni,

Read more

GLI STAKEHOLDER DI FERROVIE ITALIANE

L’approccio innovativo di FONDACA allo stakeholder engagement risiede nella capacità di coinvolgere  sullo stesso tema e in modo propositivo una pluralità di stakeholder selezionati in base a specifici criteri di rilevanza. Tale approccio rappresenta una innovazione nel panorama delle esperienze sviluppate all’interno della business community italiana.

Read more
Newsletter Anno 6, numero 30
luglio - settembre 2014 Leggi

Al via la prima sperimentazione del Regolamento sulla partecipazione popolare del Primo Municipio di Roma Capitale
Il Regolamento sulla Partecipazione popolare e sulla istituzione del Laboratorio di cittadinanza , dopo un lungo lavoro preparatorio e di confronto con il territorio, è stato adottato dal Primo Municipio di Roma Capitale lo scorso 25 luglio e prevede una sperimentazione di dodici mesi, al termine dei quali saranno possibili eventuali integrazioni e modifiche, sulla base delle esperienze condotte.
FONDACA, che aveva già coordinato la stesura del Regolamento, ha formalizzato il proprio supporto tecnico, scientifico e metodologico sui temi della partecipazione e dei rapporti tra cittadini e pubblica amministrazione, in un protocollo di intesa stipulato con il Municipio. In questo quadro, da settembre Emma Amiconi sta contribuendo, con il compito di facilitatrice, al primo processo di progettazione partecipata lanciato dal Municipio, che ha per oggetto la elaborazione di Linee Guida per la sistemazione dell'area di superficie tra Lungotevere Sangallo e Via Giulia, interessata dalla realizzazione di un parcheggio interrato.
Al processo partecipato si sono iscritti circa 120 cittadini e rappresentanti di comitati locali e organizzazioni. Questa fase di lavoro si concluderà il prossimo 30 ottobre con la consegna del documento a Roma Capitale.

FONDACA conclude la sua collaborazione con il CISE, dopo il successo del Living Lab
Con la realizzazione di una iniziativa di stakeholder engagement, denominata Living Lab, che si è svolta il 15 settembre a Forlì, si è conclusa la collaborazione fra FONDACA ed il CISE, il Centro per l'innovazione e lo sviluppo economico della Camera di Commercio di Forlì e Cesena. La giornata di lavoro ha visto coinvolti circa 30 stakeholder (rappresentanti di organizzazioni civiche, di imprese, di pubbliche amministrazioni, di centri di ricerca, di istituzioni ecc.) coinvolti a vario titolo nella possibile realizzazione di tre idee innovative da implementare nel territorio. Le tre idee erano focalizzate rispettivamente sulla stampa 3D, sulla qualità dell'aria indoor e sullo smistamento delle merci nel centro storico.  Il Living Lab fa parte  di un progetto di innovazione più ampio denominato Percorsi Erratici.
L'attività di consulenza e di partenariato con il CISE ha visto FONDACA impegnata nelle seguenti attività: definizione delle mappe degli stakeholder relative alle 3 idee innovative selezionate dalla rete locale, costituzione e convocazione del panel, facilitazione della discussione nei tavoli di lavoro e animazione della giornata, formulazione di raccomandazioni per la gestione del follow up del progetto.

Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane: Panel degli Stakeholder 2014
Il 30 settembre scorso, presso la Sala LUISS ENLAB della Stazione Termini,  si è svolto il Secondo Panel degli Stakeholder del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Cinquanta rappresentanti delle categorie di stakeholder maggiormente rilevanti per il Gruppo rispetto ai temi prescelti, hanno partecipato alla giornata di lavoro che li ha visti protagonisti di cinque tavoli di discussione.
Per quest'anno, gli argomenti portati all'attenzione dei partecipanti sono stati: Intermodalità nelle aree urbane e nella lunga percorrenza, Sicurezza dei luoghi, Ambiente (Rumore e Valutazione dell'impatto ambientale delle infrastrutture, con particolare riferimento ai modelli di coinvolgimento dei cittadini), Organizzazione interna e Qualità dei Servizi. Attraverso un approccio deliberativo, in grado di valorizzare le diverse sensibilità e competenze degli stakeholder invitati per giungere a proposte condivise, i tavoli hanno discusso le principali criticità relative ai temi in oggetto, individuando attraverso la discussione due proposte di cambiamento e miglioramento per ciascuno dei temi messi in discussione.
Ferrovie dello Stato Italiane, rappresentata da Barbara Morgante - direttore centrale Strategie, Pianificazione e Sistemi, e da numerosi referenti delle diverse aziende e unità del Gruppo, al termine della giornata, si è impegnata a dare un feedback sulle proposte degli stakeholder entro la fine di dicembre 2014.
La rassegna stampa:
Yahoo
Corriere della Sera
Global Press
Un approfondimento rispetto alle tematiche affrontate nel Panel 2013 e ai relativi feedback del Gruppo, è disponibile al seguente link

Conclusa la indagine FEI sul rapporto tra le associazioni di migranti e i Consigli territoriali per la immigrazione
Si è conclusa nel mese di settembre la indagine, commissionata a FONDACA dal Ministero dell'interno nel quadro dei programmi del Fondo europeo per l'immigrazione, che ha avuto per oggetto i Consigli territoriali per la immigrazione, presenti in ogni prefettura sul territorio nazionale, e il loro rapporto con le associazioni di migranti. Le norme che istituiscono i Consigli, infatti, prevedono che ad essi siano chiamate a partecipare almeno due associazioni di migranti. I Consigli, inoltre, hanno il mandato di dialogare con queste associazioni. La indagine è consistita nella organizzazione di 22 workshop in 13 regioni e in un incontro finale a Roma; nonché nella somministrazione di questionari telefonici ad associazioni di migranti. Le informazioni raccolte tramite gli incontri e la somministrazione di questionari hanno riguardato da una parte le caratteristiche delle associazioni stesse (presenza nel territorio, anzianità, composizione, status giuridico, leadership, finalità e campi di attività, forme di finanziamento, progetti realizzati negli ultimi anni) e dall'altra il rapporto con i Consigli territoriali per l'immigrazione (modalità di partecipazione, grado di conoscenza dei Consigli, relazioni di comunicazione e informazione, criticità e possibili azioni di miglioramento). Il rapporto della indagine verrà pubblicato nel portale del FEI.

Convegni, conferenze, seminari
Il 1° luglio Giovanni Moro è intervenuto insieme al sindaco di Brescia Emilio Del Bono a un dibattito sulla cittadinanza attiva organizzato nell'ambito della Festa delle Acli di San Polo, in vista delle elezioni circoscrizionali a cui saranno chiamati a votare anche i migranti residenti a Brescia. Il 5 luglio Moro ha partecipato, insieme a Laura Massoli del Dipartimento della funzione pubblica, al seminario dell'associazione Cercasi un fine, che si è tenuto a Melfi.

Presentazioni di libri
Il volume "Contro il non profit" di Giovanni Moro è stato presentato il 3 luglio a Viterbo, nell'ambito del festival letterario Caffeina; a Bologna il 9 luglio in un seminario organizzato dalla Fondazione Gramsci; il 13 settembre in un panel del convegno annuale della Società italiana di scienza politica a Perugia; il 15 settembre a Modena per iniziativa della CNA; il 18 settembre a Riva del Garda su iniziativa della Comunità di Valle Alto Garda e Ledro; il 19 settembre a Udine in un convegno organizzato dal Partito democratico; il 20 settembre nell'ambito del festival Pordenonelegge; il 27 settembre a Pavia per iniziativa dell'Auser. Al Festival del diritto di Piacenza il 27 e il 28 settembre si sono tenute le presentazioni di "Cittadinanza attiva e qualità della democrazia" e di "Contro il non profit".

Attività di consulenza
Il 10 luglio a Milano presso l'Università Bocconi si è tenuta una riunione dell'External board sulla sostenibilità di Barilla, a cui ha partecipato Giovanni Moro. L'11 settembre Moro ha partecipato all'audit gestionale di DNV-GL quale membro del Comitato per la salvaguardia dell'imparzialità dell'azienda.

LAVORO E STUDIO ALL'ESTERO. Per scoprire le opportunità di lavoro e studio all'estero selezionate da FONDACA per te, clicca qui

CALL FOR PAPERS/GRANTS/AWARDS. Scopri le ultime novità nella sezione Altre opportunità

LIBRI. Sono stati pubblicati i nuovi libri di e a cura di Giovanni Moro
Contro il non profit, Laterza, 2014; Cittadinanza attiva e qualità della democrazia  Carocci, 2013; The Single Currency and European Citizenship: Unveiling the Other Side of the Coin Bloomsbury Academic, 2013. Edizione Italiana; Euro e cittadinanza: l'anello mancante Donzelli, 2013

APPUNTAMENTI. Conferenze, seminari e workshop di formazione nazionali ed internazionali. Leggi tutti gli eventi


Consulta la nostra pagina Facebook

La nostra biblioteca è aperta ogni martedì e giovedì dalle ore 10:30 alle ore 13:30 e dalle ore 14:30 alle ore 17:30
ad eccezione del periodo Natalizio (dal 23 dicembre al 6 gennaio), la settimana di Pasqua e il mese di Agosto
Si invitano gli utenti a concordare un appuntamento telefonico

FONDACA - fondazione per la cittadinanza attiva, Vicolo del Bologna, 20-21 - 00153 Roma Tel +39 06 36173

I vostri dati provengono dall'indirizzario di FONDACA dove sono inseriti tutti i soggetti che nel corso degli anni hanno avuto contatti con la Fondazione. Il trattamento dei dati è gestito in via esclusiva da FONDACA e nel più completo rispetto del Dlgs 196/2003 (Codice della Privacy).

Se non vuoi ricevere nessuna newsletter usa questo link

La realizzazione di questa newsletter è stata possibile grazie al sostegno dell'Unione Europea: supporto per le organizzazioni attive a livello Europeo nel campo della cittadinanza attiva Europea*

 

* I testi sono di esclusiva responsabilità degli autori. La Commissione Europea - Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA) non è responsabile per qualsiasi uso che può essere fatto dalle informazioni ivi contenute.