RIFORMA DEL TERZO SETTORE: LE PROPOSTE DI FONDACA

Una commissione per la elaborazione dei criteri di valutazione e classificazione delle organizzazione del Terzo Settore è stata istituita dal Sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Luigi Bobba,  allo scopo di contribuire a fissare i contenuti dei decreti attuativi della riforma del Terzo Settore.

Read more

L'ACCOGLIENZA DEI RIFUGIATI E I PICCOLI COMUNI

Accoglienza dei rifugiati e rilancio dei piccoli centri italiani è il tema al centro della ricerca realizzata da FONDACA per conto della Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, in particolare per il Programma di Sviluppo Economico e Occupazionale al livello locale (OECD LEED).

Read more

PROGETTO PER IL RILANCIO DI BAGNOLI

Per il progetto di rigenerazione dell’area urbana di Bagnoli-Coroglio a Napoli, FONDACA ha svolto per conto della Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa (Invitalia), un attento processo di mappatura e individuazione degli stakeholder. L’Agenzia, sulla base criteri di rilevanza forniti dalla Fondazione, ha selezionato  46 organizzazioni e istituzioni,

Read more

GLI STAKEHOLDER DI FERROVIE ITALIANE

L’approccio innovativo di FONDACA allo stakeholder engagement risiede nella capacità di coinvolgere  sullo stesso tema e in modo propositivo una pluralità di stakeholder selezionati in base a specifici criteri di rilevanza. Tale approccio rappresenta una innovazione nel panorama delle esperienze sviluppate all’interno della business community italiana.

Read more
Newsletter Anno 5, numero 23
gennaio - febbraio 2013 Leggi
Untitled Document

The Euro Knot. The Single Currency and European Citizenship in the Time of Community Turmoil. Il prossimo 24 gennaio si terrà a Bruxelles presso la sede del Parlamento europeo la conferenza “The Euro Knot. The Single Currency and European Citizenship in the Time of Community Turmoil”, organizzata da FONDACA e dal Parlamento europeo. Nel corso dell’evento, che è uno degli output principali del programma “The Other Side of the Coin” (www.theothersideofthecoin.eu), promosso e realizzato da FONDACA dal 2009, i risultati della riflessione scientifica sul legame tra l’euro e la cittadinanza europea saranno condivisi tra i maggiori esperti in materia in ambito europeo e internazionale, e discussi con rappresentanti di istituzioni, di banche e di imprese, di organizzazioni di cittadini e di consumatori, di think tank e dei media al fine di definire, non soltanto un’adeguata agenda di ricerca, ma anche delle policy atte a rendere visibile e rafforzare il rapporto che lega la moneta unica al processo di costruzione della cittadinanza europea. Nel corso della conferenza si susseguiranno tre sessioni tematiche focalizzate sul ventennale della istituzione della cittadinanza europea e il decennale dell’introduzione dell’euro, sul potere e l’identità, sul denaro e la fiducia, mentre la parte conclusiva sarà dedicata alle riflessioni dei rappresentanti delle istituzioni europee.

Nuovi appuntamenti con la formazione GRI. Nell’ambito del Programma di formazione GRI, si terrà a Roma nelle date del 14-15 febbraio il Corso sul Processo di Rendicontazione di Sostenibilità, mentre è in programma per il 15 marzo il lancio del nuovo Modulo sulla Definizione dei Contenuti del Report di Sostenibilità. I corsi, organizzati da FONDACA in qualità di Ente di Formazione Certificato GRI, sono rivolti a manager e professionisti, inseriti in aziende, organizzazioni della società civile, enti universitari e di ricerca, istituzioni pubbliche ed amministrazioni locali. Per maggiori informazioni e per l'iscrizione ai corsi, clicca qui

Al via il progetto Si.for.Age! “Social Innovation on active and healthy ageing for sustainable economic growth”, questo il titolo del progetto europeo che si propone di rafforzare gli strumenti e i meccanismi di cooperazione tra gli stakeholder che lavorano lungo la catena del valore dell’invecchiamento attivo, attraverso la ricerca e la predisposizione di prodotti innovativi per una vita migliore e più lunga. Il progetto, finanziato attraverso il 7° Programma Quadro, avrà una durata di quattro anni e coinvolgerà 20 Paesi UE ed extra-UE. FONDACA, in qualità di partner, avrà il compito di stimolare la partecipazione al progetto degli stakeholder italiani, coinvolgendo persone anziane, organizzazioni della società civile, imprese e policy maker che lavorano nel campo dell’invecchiamento attivo.

Pompei. Lo scorso 20 dicembre, Giovanni Moro e Emma Amiconi hanno partecipato e moderato la Tavola Rotonda "Proposte e progetti per il territorio di Pompei", un incontro tra il ministro delle Politiche di Coesione Territoriale Fabrizio Barca - presenti il presidente della Regione Campania e il sindaco di Pompei - e numerosi attori locali, individuati durante l'attività di mappatura degli stakeholder realizzata da FONDACA nell'ambito delle iniziative di accompagnamento al Grande Progetto Pompei, finanziato dall'Unione Europea. Due i principali obiettivi dell'iniziativa: fare in modo che il concorso internazionale di idee, in imminente uscita, sia una opportunità effettivamente colta da tutta la comunità grazie al coinvolgimento dei soggetti portatori di interessi e creare una vasta base di informazioni per proporre un percorso partecipativo finalizzato alla definizione di progetti sul futuro del territorio.

Borgo di Santo Stefano di Sessanio (AQ). Il 14 e 15 dicembre 2012, Emma Amiconi ha partecipato al workshop organizzato da Iacovelli and Partners in collaborazione con DNV Business Assurance, dal tema "Italia, Europa, 2020: alterità, coesione sociale, sostenibilità", al quale hanno preso parte numerosi imprenditori, rappresentanti di istituzioni ed amministrazioni locali, del parlamento italiano ed europeo, ed esperti. L'intervento di FONDACA si è incentrato sulle pratiche di cittadinanza e stakeholder engagement, nella sessione di studio dedicata alla coesione sociale e alla sostenibilità nei territori.

Biblioteca della Fondazione FONDACA: aggiornamento sulle attività. FONDACA ha avviato una campagna per la promozione di donazioni di libri, riviste e documenti definibili come “letteratura grigia” (paper, rapporti di ricerca, tesi di laurea, ecc.) a favore della Biblioteca della Fondazione ai fini dell’incremento del patrimonio da essa posseduto. Chiunque volesse contribuire mediante donazione di volumi e/o documenti inerenti ai temi sui quali la Fondazione è impegnata e quindi di interesse della sua Biblioteca (cittadinanza attiva, responsabilità d’impresa, nuove forme di governante, Europa) è pregato di contattare la dott.ssa Laura Lamberti all’indirizzo di posta elettronica This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..  

LAVORO E STUDIO ALL'ESTERO. Per scoprire le opportunità di lavoro e studio all'estero selezionate da FONDACA per te, clicca qui Dall'ultima Newsletter, più di 20 nuove opportunità!

CALL FOR PAPERS/GRANTS/AWARDS. Scopri le ultime novità nella sezione Altre opportunità

LIBRI. E’ in libreria il volume “La democrazia deliberativa: teorie, processi e sistemi” di Antonio Floridia ed edito da Carocci Editore. Vai alla sezione del sito dedicata ai libri

APPUNTAMENTI. Conferenze, seminari e workshop di formazione nazionali ed internazionali. Leggi tutti gli eventi


Consulta la nostra pagina Facebook


FONDACA - fondazione per la cittadinanza attiva, Via Machiavelli, 25 - 00185 Roma Tel +39 06 35006173

I vostri dati provengono dall'indirizzario di FONDACA dove sono inseriti tutti i soggetti che nel corso degli anni hanno avuto contatti con la Fondazione. Il trattamento dei dati è gestito in via esclusiva da FONDACA e nel più completo rispetto del Dlgs 196/2003 (Codice della Privacy).

Se non vuoi ricevere nessuna newsletter usa questo link

La realizzazione di questa newsletter è stata possibile grazie al sostegno dell'Unione Europea: supporto per le organizzazioni attive a livello Europeo nel campo della cittadinanza attiva Europea*

* I testi sono di esclusiva responsabilità degli autori. La Commissione Europea - Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA) non è responsabile per qualsiasi uso che può essere fatto dalle informazioni ivi contenute.